Mission YaKT




Meridiani energetici cinesi e loro principali agopunti




Per tutti coloro che si affacciano all'arte dello Shiatsu e si chiedono quali siano le reali potenzialità di questo meraviglioso strumento, per portare armonia dove c'é disordine, equilibrio dove c'é caos o semplicemente accettazione per quello che é la realtà, molto spesso negata, di noi stessi e quindi nel nostro approccio al "mondo", è finalmente uscito il libro scritto dalla penna ironica e saggia della maestra Sabrina Servucci. Ho avuto modo di apprezzare la sua energia forte e purissima ed il suo intento diversi anni fa dopo un invito a partecipare come relatrice ad un evento da me organizzato dal nome "Giornata della salute" circa la medicina cinese ed il suo utilizzo nella sua pratica quotidiana su degenti che allora trattava presso una clinica nel reparto di riabilitazione dedicato al post-coma ed oggi continua a seguire presso la Residenza S. Pietro di Monza dedicata alle cerebrolesioni acquisite ed alla SLA; strutture in cui alcuni permangono per il resto della loro vita. Il suo incredibile ed unico libro "entra" come il suo trattamento: dolce, rispettoso e struggente all'inizio, immergendoci nelle mute storie dei suoi "Maestri silenziosi"che lei ha imparato a leggere nei loro messaggi nascosti in un tremore od un palpito del respiro e tentato di riprogrammare con le sue sessioni restituendo una memoria corporea che sfrutta ed attiva altre aree cerebrali evidentemente non lesionate; provando a reinsegnare ciò che si sapeva essere la postura normale e l'equilibrio delle singole parti nei confronti della totalità della persona in un continuum di Spirito Mente Corpo mai come in loro così visibilmente inscindibili. Il suo massaggio/libro diviene infine deciso e potente come lo "specchio" di un acqua cristallina che ci dona una lucidità e chiarezza estreme sulle mille zone d'ombra del nostro Sistema Sanitario Nazionale e le numerose lacune legislative, per fortuna in divenire.

"Mi auguro che le diverse figure, ognuna col proprio bagaglio di studi, conoscenze, esperienze e sensibilità, anche attraverso diversi modelli culturali di riferimento, sempre più sappiano collaborare con spirito creativo, professionale e produttivo e contribuire al benessere ed alla qualità della vita delle persone loro affidate. Persone "costrette ad affidarsi" ma che diventano Grandi Maestri Silenziosi".

[Sabrina Servucci "Punto di ConTatto" pag. 110 - Infinito Edizioni]


ConTatto Facebook